notizie

NB: se sei un Socio, fai il login con le tue credenziali, altrimenti potresti non vedere dei contenuti a te riservati.

di Claudia Armani

Archiviato questo tempo di auguri e raffreddori, fuochi d’artificio e starnuti, baci e bacilli, è il momento di riprendere le nostre attività.
Dopo la giornata dedicata a Marcello Mascherini lo scorso dicembre con le visite al suo atelier di Sistiana e alla mostra al MuCa di Monfalcone, la nostra attenzione all’arte del XX e XXI secolo verrà sottolineata dalla visita alla mostra di Metlicovitz (nella sede di Museo Revoltella; la sezione di Palazzo Gopcevich, porta a porta con la nostra Sede, potremo tranquillamente godercela per conto proprio), e dalla presentazione, a cura nientemeno che di Marianna Accerboni, della nuova mostra di Aldo Famà: un amico e un consocio, ma in questo contesto soprattutto una delle personalità più interessanti dell’arte figurativa contemporanea a Trieste. Inoltre, come sapete dato che le iscrizioni sono già chiuse, andremo a Padova per visitare la mostra di Ligabue e per approfittare della trasferta a Palazzo Zabarella – unica sede in Italia – della Collezione Ordupgaard.
In considerazione della stagione invernale quella di Padova sarà l’unica uscita fuori porta del bimestre; in compenso appunteremo l’attenzione su ben due mostre a Trieste. Oltre a quella di Metlicovitz abbiamo infatti in programma anche la visita guidata alla mostra sui Giapodi, questo popolo che, pur non essendo organizzato in stato, condivise una cultura materiale e spirituale che durò quasi un millennio, fino alla conquista romana.
Alle civiltà antiche sarà dedicata anche la conferenza di apertura, in cui uno dei nostri relatori più apprezzati, il dottor Paolo Casari, ci parlerà delle tombe dei re macedoni: un argomento di grande fascino e interesse, in particolare per quanti fra noi hanno preso parte all’indimenticabile viaggio nella Grecia del Nord nel 2016. Di un altro viaggio, quello a Cipro del prossimo maggio, si parlerà anche nell’incontro del 29 gennaio, che vuole essere un approfondimento del programma ufficiale distribuito nel corso dell’incontro augurale di poche settimane fa e, per chi non lo avesse ricevuto in quell’occasione, visibile e scaricabile in Internet INSIEME ALLA SCHEDA DI ISCRIZIONE. Vi ricordo infatti che va prenotato entro fine febbraio.
Dal momento che cerchiamo di tenerci al corrente di quanto si fa dalle nostre parti non solo in termini di attualità, ma anche di ricerche storiche e archeologiche, abbiamo invitato per una conferenza la dottoressa Claudia Ragazzoni, che sta seguendo i restauri degli affreschi del santuario di Muggia Vecchia: restauri, che come sentirete, hanno riservato non poche sorprese.
… Il tutto punteggiato, con scadenza quindicinale, dai sempre più apprezzati “Giovedì in biblioteca”. Arrivederci al 15 gennaio!

Ti informiamo che questo sito utilizza dei cookies necessari al suo corretto funzionamento.  Con riferimento al provvedimento "Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie – 8 maggio 2014" (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014), si descrivono in maniera specifica e analitica le caratteristiche e le finalità dei cookie installati su questo sito indicando anche le modalità per selezionare/deselezionare i singoli cookie.